stromboli magie sailing.jpeg
zetaproject
zetaproject_logo

Via G. Cavallini 1A - 36027 Rosà (VI) | info@zetaproject.net

Progettazione Meccanica Automazioni Industriali
Progettazione Meccanica
Progettazione Macchine Industriali
Conversione Disegni 2D in 3D

Progettazione e Digital Manufacturing
 

Project Management
Studio di fattibilità
Problem solving    
Documentazione Tecnica 
Servizi Aggiuntivi

R.E.A.  VI-403061

P. IVA IT04423470246

 

SI RICEVE SOLO SU APPUNTAMENTO

 

Via G. Cavallini 1A

36027 Rosà (VI)

Tel 0424.1890.363

info@zetaproject.net

 

 

Via G. Cavallini 1A

36027 Rosà (VI)

Tel 0424.1890.363

info@zetaproject.net

 

 

Gli ultimi articoli dal Blog

logo solidworks zetaproject bassano vicenza treviso padova

linkedin
whatsapp

linkedin
whatsapp

Credito di Imposta Industria 4.0

2022-05-04 10:51

author

Credito di Imposta Industria 4.0

SCHEDA DI RIEPILOGO CREDITO DI IMPOSTA INDUSTRIA 4.0...

SCHEDA DI RIEPILOGO CREDITO DI IMPOSTA INDUSTRIA 4.0

 

BENEFICIARI

 

Possono accedere al credito d’imposta tutte le imprese residenti nel territorio dello Stato, incluse le stabili organizzazioni di soggetti non residenti, indipendentemente dalla forma giuridica, dal settore economico di appartenenza, dalla dimensione e dal regime fiscale di determinazione del reddito. 

 

AGEVOLAZIONE 2020

 

Credito di imposta del 40% per la quota di investimento fino a 2,5 milioni di euro.

Credito di imposta del 20% per la quota di investimento oltre i 2,5 milioni di euro e fino ai 10 milioni di euro.

Nessuna agevolazione per investimenti oltre i 10 milioni di euro.

Il credito d’imposta spettante è utilizzabile esclusivamente in compensazione in 5 quote annuali di pari importo a decorrere dall’anno successivo a quello dell’avvenuta interconnessione

Investimenti effettuati dal 01/01/2020 al 16/11/2020 ovvero entro il 30/06/2021 se ordine accettato e acconto entro il 16/11/2020.

 

AGEVOLAZIONE 2021

 

Credito di imposta del 50% per la quota di investimento fino a 2,5 milioni di euro

Credito di imposta del 30% per la quota di investimento oltre i 2,5 milioni di euro e fino ai 10 milioni di euro

Credito di imposta del 10% per la quota di investimento oltre i 10 milioni di euro e fino ai 20 milioni di euro

Nessuna agevolazione per investimenti oltre i 20 milioni di euro

Il credito d’imposta spettante è utilizzabile esclusivamente in compensazione in 3 quote annuali di pari importo a decorrere dall’anno dell’avvenuta interconnessione

Investimenti effettuati dal 16/11/2020 al 31/12/2021 ovvero entro il 30/06/2022 31/12/2022 (prorogato con DL “Milleproroghe”) se ordine accettato e acconto del 20% entro il 31/12/2021

 

AGEVOLAZIONE 2022

 

Credito di imposta del 40% per la quota di investimento fino a 2,5 milioni di euro

Credito di imposta del 20% per la quota di investimento oltre i 2,5 milioni di euro e fino ai 10 milioni di euro

Credito di imposta del 10% per la quota di investimento oltre i 10 milioni di euro e fino ai 20 milioni di euro

Nessuna agevolazione per investimenti oltre i 20 milioni di euro

Il credito d’imposta spettante è utilizzabile esclusivamente in compensazione in 3 quote annuali di pari importo a decorrere dall’anno dell’avvenuta interconnessione

Investimenti effettuati dal 01/01/2022 al 31/12/2022 ovvero entro il 30/06/2023 se ordine accettato e acconto del 20% entro il 31/12/2022

 

AGEVOLAZIONE 2022

 

Credito di imposta del 40% per la quota di investimento fino a 2,5 milioni di euro

Credito di imposta del 20% per la quota di investimento oltre i 2,5 milioni di euro e fino ai 10 milioni di euro

Credito di imposta del 10% per la quota di investimento oltre i 10 milioni di euro e fino ai 20 milioni di euro

Nessuna agevolazione per investimenti oltre i 20 milioni di euro

Il credito d’imposta spettante è utilizzabile esclusivamente in compensazione in 3 quote annuali di pari importo a decorrere dall’anno dell’avvenuta interconnessione

Investimenti effettuati dal 01/01/2022 al 31/12/2022 ovvero entro il 30/06/2023 se ordine accettato e acconto del 20% entro il 31/12/2022

 

AGEVOLAZIONE 2023 – 2024 – 2025

 

Credito di imposta del 20% per la quota di investimento fino a 2,5 milioni di euro

Credito di imposta del 10% per la quota di investimento oltre i 2,5 milioni di euro e fino ai 10 milioni di euro

Credito di imposta del 5% per la quota di investimento oltre i 10 milioni di euro e fino ai 20 milioni di euro

Nessuna agevolazione per investimenti oltre i 20 milioni di euro

Il credito d’imposta spettante è utilizzabile esclusivamente in compensazione in 3 quote annuali di pari importo a decorrere dall’anno dell’avvenuta interconnessione

Investimenti effettuati dal 01/01/2023 al 31/12/2025 ovvero entro il 30/06/2026 se ordine accettato e acconto del 20% entro il 31/12/2025

 

PRECISAZIONI

 

Per gli investimenti effettuati mediante contratti di locazione finanziaria, si assume il costo sostenuto dal locatore per l’acquisto dei beni.

 

ULTERIORI BENEFICI

 

Il credito d’imposta non concorre alla formazione del reddito nonché della base imponibile dell’imposta regionale sulle attività produttive.

Il credito d’imposta è cumulabile con altre agevolazioni che abbiano ad oggetto i medesimi costi, a condizione che tale cumulo non porti al superamento del costo sostenuto.

SOFTWARE PER IL CALCOLO DELL’INCENTIVO

Per effettuare i calcoli di convenienza rispetto al credito di imposta industria 4.0 abbiamo sviluppato un foglio excel per il calcolo semplificato.

SCARICA IL FOGLIO DI CALCOLO

INVESTIMENTI AMMISSIBILI

Sono ammissibili le seguenti categorie di intervento:

Beni strumentali il cui funzionamento è controllato da sistemi computerizzati o gestito tramite opportuni sensori;

Sistemi per l’assicurazione della qualità e della sostenibilità (es. sistemi di misura, sistemi di monitoraggio, sistemi per l’ispezione;

Dispositivi per l’interazione uomo macchina e per il miglioramento dell’ergonomia e della sicurezza (es. postazioni adattative, sistemi di movimentazione agevolata, dispositivi wearable, interfacce uomo macchina intelligenti).

 

ADEMPIMENTI

 

E’ necessaria la comunicazione al Ministero dello sviluppo economico.

Le fatture e gli altri documenti relativi all’acquisizione dei beni agevolati devono contenere l’espresso riferimento alle disposizioni.

Se, entro il 31 dicembre del secondo anno successivo a quello di effettuazione dell’investimento, i beni agevolati sono ceduti a titolo oneroso o sono destinati a strutture produttive ubicate all’estero, anche se appartenenti allo stesso soggetto, il credito d’imposta è corrispondentemente ridotto escludendo dall’originaria base di calcolo il relativo costo

Per i beni di costo superiore ai 300.000 euro è obbligatoria una perizia tecnica asseverata o un attestato di conformità da cui risulti che i beni possiedono caratteristiche tecniche tali da includerli negli elenchi di cui ai richiamati allegati A e B annessi alla legge n. 232 del 2016 e sono interconnessi al sistema aziendale di gestione della produzione o alla rete di fornitura.

Per i beni di costo unitario di acquisizione non superiore a 300.000 euro, l’onere documentale può essere adempiuto attraverso una dichiarazione resa dal legale rappresentante.

 

Tratto da: https://www.reteagevolazioni.it/credito-imposta-industria-4-0/

 

 © 2022 Zetaproject - Tutti i diritti sono riservati Cookie Policy - Privacy Policy - SiteMap

 © 2022 Zetaproject - Tutti i diritti sono riservati Cookie Policy - Privacy Policy - SiteMap

Vuoi ricevere maggiori informazioni sui nostri servizi? Clicca qui.

Create Website with flazio.com | Free and Easy Website Builder